Dolce freddo al cocco

Difficoltà:
Cottura:
Senza cottura
Preparazione:
40 min
Per:
12
persone

Ho preparato questo dolce freddo al cocco sabato, da portare a casa dei miei genitori. Volevo fare un dolcetto fresco, senza accendere il forno ed utilizzando alcuni ingredienti che avevo gia’ aperto, come il latte condensato. :)

Come vedete non ho aggiunto zucchero perchè il latte condensato è gia’ molto molto dolce, per lo stesso motivo vi sconsiglio di usare la panna vegetale, che è zuccherata. Se non trovate la panna di latte, dimezzate la quantità di latte condensato e usate la vegetale.

Per questo dolce freddo al cocco è fondamentale che la panna sia ben montata ed incorporata, altrimenti una volta tagliato a fette vi colerà tutto. Per evitarlo, potete aggiungere nel primo passaggio 6g di gelatina in fogli (messa ad ammorbidire in acqua fredda e sciolta in poco latte caldo). :)

Vi auguro buona giornata!

Ingredienti per il dolce freddo al cocco

1 confezione di savoiardi
300 g di latte condensato
250 ml di yogurt bianco
400 ml di panna di latte
50 g di farina di cocco
300 ml di latte di cocco

Come fare il dolce freddo al cocco

In una terrina mescolate latte condensato e yogurt.

Montate la panna ed aggiungetela in tre volte, senza farla smontare, con un movimento dal basso verso l’alto.

Mettete in frigo.

Tagliate una parte dei savoiardi a metà e bagnateli nel latte di cocco.

Rivestite i bordi di uno stampo a cerniera del diametro di 24cm. Foderate anche la base e bagnate con il latte di cocco.

Aggiungete metà della crema e spolverate con metà della farina di cocco.

Coprite con i savoiardi e bagnateli con il latte di cocco.

Coprite con il resto della crema e spolverate con la farina di cocco.

Mettete in frigo almeno 4 ore per far rassodare il tutto.

Ed ecco una fetta del mio dolce freddo al cocco. :)

Come conservare

Si conserva per 3 giorni ben chiuso in frigo. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:15

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP