Brodo di pollo

Difficoltà:
Cottura:
2 ore
Preparazione:
20 min + riposo
Per:
4
persone

Il brodo di pollo è una ricetta di base della nostra cucina, facilissimo da preparare e che si presta a mille ricette, da base per i tortellini o i ravioli in brodo o come aggiunta a piatti di carne per dare un sapore piu’ deciso. Con lo stesso procedimento potete preparare anche il brodo di gallina. :)

Qualche giorno fa la mia amica Enza, reduce dai postumi dell’influenza, mi ha detto: “Ma perchè non metti la ricetta del brodo di pollo? Non tutti lo sanno fare!” ed eccomi qua. 😀

Preparare il brodo di pollo in casa è più semplice di quanto crediate. Inoltre potete farne una grande quantità da congelare già porzionato, da usare al momento giusto, ed evitare tutti quei brodi pronti o in formato di dado/polvere.

Un piccolo segreto per quando preparate un brodo: se lo scopo è avere un brodo ricco di sostanze nutritive, mettete gli ingredienti nella pentola con l’acqua ancora fredda. In questo modo gli ingredienti rilasceranno lentamente i loro nutrienti all’acqua. Al contrario: se volete semplicemente cuocere carne o verdure in brodo senza far perdere vitamine e sali minerali, mettete gli ingredienti nell’acqua gia’ bollente. In questo modo si “sigilleranno” e tratterranno piu’ a lungo le loro proprietà nutritive. :)

Vi auguro buona domenica!

Ingredienti

1,5 l di acqua
800 g di pollo
300 g di carote
200 g di cipolle
200 g di sedano
100 g di pomodorini
sale

Preparazione

Sciacquate il pollo e le verdure.

Tagliate le estremità di cipolle e carote e sbucciatele.

In una pentola con acqua fredda, mettete il pollo e le verdure.

Accendete il fuoco a fiamma media e lasciate cuocere. Ogni tanto togliete la schimetta che si forma in supeficie.

Lasciate cuocere almeno un paio d’ore, a fiamma bassa.

Filtrate il brodo togliendo il pollo e le verdure.

Lasciate raffreddare un po’, in questo modo la parte grassa in superficie tenderà a solidificarsi e potrete sollevarla senza problemi con una schiumarola.

Servite il brodo di pollo ben caldo. :)

Varianti

Potete arricchire il vostro brodo di pollo con spezie (come pepe o noce moscata) o aggiungere altre verdure di stagione.
 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 13:56

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 7 commenti a "Brodo di pollo"

(media voti:5 su 7 commenti)
  1. figurati mercedes! :)

  2. Aveva ragione la tua amica, non tutti sanno fare il brodo di pollo, me compresa ovviamente. Grazie, per condividere le ricette.

  3. grazie per i consigli! :)
    vale io solitamente apro il frigo e invento con quello che trovo, a meno che non abbia in mente di fare una ricetta in particolare con ingredienti specifici. :) per la spesa cerco di avere in casa sempre tutto, in modo da non far mancare niente! 😀

  4. Grande consigliera ammalata :* ghghghg

  5. Ciao Elena e a tutte. Volevo farvi una domanda.. Quando volete fare un dolce o un qualsiasi piatto, cosa fate? Voglio dire, aprite il frigo e vedete cosa c’è è mi caso modificate la ricetta? O programmate settimana per settimana e acquistate gli ingredienti? Oppure volete fare una ricetta di Elena ma vi manca qualcosa, fate il piatto lo stesso? Se puoi rispondi anche tu Elena!!!

  6. buongiorno io lo faccio spesso specialmente quando sono influenzata,è buonissimo e leggero privo di grassi,gustosissimo,meglio di quello di carne che fa più male.

  7. Il lo faccio anche col tacchino (gli ossobuchi), è più magro e viene buono lo stesso, provare per credere!

TOP