Polpette di scarole

Difficoltà:
Cottura:
40 min
Preparazione:
25 min
Per:
12
polpette

Ieri sera ho preparato queste polpette di scarole per utilizzare delle scarole gia’ cotte che avevo in frigo. :) Possono tornarvi utili se vi avanzano delle scarole in padella e volete riproporle sotto altra forma, come le polpette. Magari è anche un modo simpatico per far mangiare un po’ di verdura ai vostri bambini. 😀

Ho cotto le polpette di scarole in forno, in modo da renderle piu’ leggere. Volendo potete friggerle, magari dopo averle passate in un po’ di pangrattato. :)

Infine, se vi piace l’uvetta, potete aggiungerla all’impasto delle vostre polpette di scarole. 😉

Ingredienti per le polpette di scarole

1 scarola
200 g di pane
1 uovo
4 noci
20 g di parmigiano grattugiato o a scaglie
sale
pepe

Come fare le polpette di scarole

Pulite le scarole eliminate qualche foglia esterna più dura e staccando poi le foglie interne dal torsolo della scarola. Sciacquate per bene le foglie che avete staccato e mettete in una pentola capiente con un pochino di sale.

Coprite e lasciate cuocere a fiamma bassa per una ventina di minuti, girando di tanto in tanto. Scoprite, lasciate evaporare l’acqua e fate raffreddare.

In una terrina mettete il pane, le scarole, le noci, l’uovo ed il parmigiano. Aggiungete anche un po’ di sale e pepe. Se il pane fosse troppo duro, ammorbiditelo con un po’ di latte. Al contrario, se dopo aver impastato il tutto risultasse troppo morbido, potete aggiungere un po’ di pangrattato. :)

Formate delle polpettine e mettetele su una teglia rivestita di carta da forno (io ho messo un tappetino di silicone :) ).

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 200° per circa 15-20 minuti. Servite le polpette di scarole. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 13:02

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP