Cardone

Difficoltà:
Cottura:
2 h e 30 min
Preparazione:
30 min
Per:
12
persone

Il cardone è una zuppa tipica beneventana che si prepara nel periodo di Natale. é una ricetta a base di cardone (una pianta che dall’aspetto somiglia al sedano, ma di sapore è simile al carciofo), brodo di gallina e polpette. Una mia amica di Benevento me ne ha parlato così tanto che non ho potuto fare a meno di provarla, solo che la prima difficoltà è stata trovare il cardone. I fruttivendoli della zona non sapevano nemmeno cosa fosse! E allora la mia amica e consorte mi hanno fatto avere sia la ricetta dettagliatissima (che vi riporto, insieme ai consigli della sua mamma! :D) che il cardone, sottovuoto e già pulito.

Ora ho capito perchè me ne parlavano tanto: il cardone è un qualcosa di un buono che non si puo’ capire se non lo provi, ha conquistato anche mio fratello piu’ piccolo, che di zuppe e verdure non vuole sentir nemmeno parlare! 😀

In foto vedete le dosi ridotte, perchè eravamo molti di meno. 😀

Quindi con questa ricetta natalizia, vi auguro una buona giornata! :)

Ingredienti

1 gallina o cappone
3 kg di cardone già pulito
800 g di sedano (metà per il brodo e metà da tagliare a pezzetti in seguito, insieme al cardone)
500 g di cipolle
500 g di carote
100 g di pomodorini
parmigiano (una scorzetta per il brodo piu' extra grattugiato per il brodo)
Per le polpette:
1 kg di carne macinata mista di maiale e vitello
700 g di pane raffermo
3 uova
latte q.b.
sale
pepe
2 uova
crostini di pane fritti

Preparazione

Ecco il cardone già pulito. Il mio era sottovuoto, a fine ricetta trovate i consigli su come fare se comprate quello non pulito. :)

Sbollentate il cardone in acqua salata circa 10 minuti, deve rimanere al dente.

Scolatelo, lasciatelo raffreddare e tenete in frigo coperto.

Preparate il brodo mettendo la gallina (o il cappone) pulita, ovviamente, insieme a metà del sedano, cipolle, carote, pomodori e la scorza di parmigiano.

Coprite e lasciate cuocere almeno un paio d’ore.

Intento preparate le polpette. In una terrina mettete la carne macinata, il pane, un po’ di latte per ammorbidirlo, le uova, sale e pepe.

Impastate il tutto

e formate delle piccole polpettine. Tenetele in frigo fino al momento di utilizzarle.

Filtrate il brodo (io ho tenuto da parte la gallina che ho poi tagliato a pezzetti e rimesso nel brodo.

Aggiungete il cardone cotto, il sedano tagliato a pezzetti della stessa grandezza del cardone, le polpette, sale e pepe.

Lasciate cuocere una ventina di minuti.

Nel frattempo sbattete le uova con del parmigiano.

Aggiungetele al cardone poco alla volta, mescolando con una forchetta per ottenere dei filamenti quasi invisibili.

Servite il cardone su crostini di pane fritto e spolverate con un po’ di parmigiano. :) Se vi avanza del cardone, potete servirlo nei giorni seguenti con dei tortellini. :)

Consigli:

-Se comprate Il cardone a pianta, bisogna lavarlo, prendere la parte più tenera della costa, togliere i filamenti e tagliarla in tocchetti che andranno tenuti in una bacinella con acqua e limone, per non farli annerire; prima di cuocerlo bisogna lavarlo per togliere il limone.

-Se comprate il cardone già pulito, e tenuto già in acqua e limone, bisogna lavarlo e scottarlo in acqua bollente .Poi si può congelare mettendolo in buste, e quando sarà il momento di metterlo nel brodo si può calare ancora congelato.

-Se comprate il cardone sotto vuoto, si può aspettate per cuocerlo e si può congelare ancora crudo. Ma prima di metterlo nel brodo va sempre cotto a parte, perché la sua acqua è amara.

-Lessare sempre il cardone a parte dal brodo perché l’acqua di cottura è amara

-Il cardone risulta più tenero se qualche giorno prima viene congelato dopo averlo cotto, e poi viene calato nel brodo ancora congelato.

-Nelle polpettine si possono mettere le uova e gli odori, ma anche solo la carne!

-Nelle uova che vanno nel brodo, aggiungere tanto parmigiano e sbattere come se fosse una frittata.

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:54

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 5 commenti a "Cardone"

(media voti:3 su 5 commenti)
  1. grazie roberta. :)

  2. cara elena è da un pò che io sfrutto le tue ricette e mi vengono bene,mi congratulo con te!!!mi piace cucinare e mangiare,con le pentole amc,penso che le conosci,è una favola!!!ciao e grazie ancora.roberta.

  3. auguri vale!!! 😀 😀
    elisa: io sono rimasta stupefatta dallasua bontà! 😀

  4. Mitico cardone e bravissima Elena!!!!!!!!!!!!!!! Nelle ultime due settimane già l’ho mangiato due volte, ma aspetto con ansia il 25 per rituffarmi nella sua bontà!

  5. Ciao Elena volevo solo SCRIVERE che UFFICIALMENTE DA OGGI CONVIVO COL MIO MOROSO 😀

TOP