Coniglio alla cacciatora

Difficoltà:
Cottura:
30 min
Preparazione:
10 min
Per:
4
persone

Il coniglio alla cacciatora è un secondo classico della cucina italiana. Era da un po’ che avevo in freezer un coniglio e dopo varie vicissitudini, ho deciso di prepararlo alla cacciatora. :)

Il coniglio va marinato in acqua e aceto per stordire l’odore della carne. Io ho aggiunto anche altre spezie e aromi per rendere la carne piu’ saporita. Inoltre ho usato il sughetto per condire dei bucatini pieni pieni di parmigiano!

Con questa ricetta potete preparare anche il pollo alla cacciatora. 😉

Ingredienti per coniglio alla cacciatora

1 kg di coniglio
800 g di pomodorini
100 g di carote
100 g di sedano
50 g di cipolla
1 spicchio d'aglio
50 ml di vino bianco
olio extravergine d'oliva
sale
pepe
Per la marinata:
500 ml di aceto di vino bianco
500 ml di acqua
erbe aromatiche (io ho usato erba cipollina, alloro e basilico)
50 g di cipolla
2 spicchi d'aglio
bacche di ginepro

Come fare coniglio alla cacciatora

Mettete a marinare il coniglio per un’ora in acqua e aceto (e con gli altri ingredienti che avrete deciso di mettere).

Tritate cipolla, sedano, carote e aglio. Rosolateli in poco olio.

Rosolate il coniglio per qualche minuto.

Sfumate col vino bianco.

Quando il vino si sarà asciugato, sollevate il coniglio e mettete i pomodori tagliati a metà.

Fate cuocere dieci minuti e aggiungete il coniglio.

Ultimate la cottura per altri dieci minuti circa e servite il coniglio alla cacciatora, magari con qualche foglia di alloro.

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 07:00

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP