Filoscio

 

Il filoscio (detto in napoletano o’ filosc) è una ricetta veloce veloce per quando non si ha molto tempo per cucinare. Si tratta di una frittata ripiena di formaggio filante. :) Solitamente lo faccio con provola e pepe, ma potete usare anche altri formaggi filanti. Inoltre potete aggiungere del prosciutto cotto, altri salumi o qualsiasi cosa vi ispiri e dovete consumare.

Sebbene è buona norma non eccedere nel consumo di uova, per fare un filoscio come si deve bisogna usare almeno due uova, altrimenti rischiate che si rompa quando lo chiudete o che non riusciate a chiuderlo affatto!  Quindi io vi do le dosi per un filoscio medio, magari potete dividerlo per due e aggiungere un contorno di verdure. ;)


difficoltà
cottura:
5 min
preparazione:
5 min
persone:
2

INGREDIENTI

 3 uova
 50 g di prosciutto cotto
 40 g di provola (tagliata a fette sottili)
 sale
 pepe
 olio di semi

Preparazione

In una terrina sbattete le uova con un po’ di sale.

 

Vista la cottura veloce, preparate gia’ il ripieno in un piatto in modo da poterlo utilizzare al momento opportuno.

Scaldate un po’ d’olio. Mettete una goccia delle uova sbattute. Quando inizia a sfrigolare, l’olio è pronto.

 

Versate le uova nella padella. Conservatene un paio di cucchiai nel caso vi doveste trovare con “buchi” da tappare. :)

 

Appena sarà cotta da un lato, girate la frittata. Cuocete a fiamma non troppo alta, mi raccomando!

 

Mettete il ripieno nel filoscio e spolverate con un po’ di pepe.

 

Volendo potete piegare il ripieno in modo da poter chiudere piu’ facilmente le uova.

 

Ripiegate i lati del filoscio.

 

A questo punto rigiratelo e chiudetelo ermeticamente anche sugli altri due lati piu’ stretti, in modo che non fuoriesca il formaggio-

Continuate a cuocerlo il tempo che si sciolga il formaggio.

Servite il filoscio con una spolverata di pepe.

 

Ecco come si presenta il cuore di formaggio filante! :)

 

 



Se ti è piaciuta la ricetta, scrivimi un commento o condividila su Facebook!
Se vuoi ricevere ricette nella tua email ogni settimana,
iscriviti alla Newsletter!

Diventa Fan della mia pagina Facebook per ricevere tutti i giorni le nuove ricette.


Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di glutine.





Visitato 13865 volte.
Pubblicato da Elena Amatucci il 5 giugno 2012 alle 01:22

Categoria: Ricette per celiaci, Ricette per intolleranti, Ricette senza glutine, Secondi facili e veloci, Secondi sfiziosi

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Attualmente sono presenti 17 commenti a "Filoscio"

(media voti:4.5 su 17 commenti)
  1. Questo filoscio e’ proprio invitante…e’ un buon consiglio per l’ora di pranzo :)

  2. Che buono o’ filosc! :D Da napoletana lo aprrezzo tanto ma credo sia apprezzato un po’ in tutta Italia eheheheheh ;) Spesso metto anche della polpa di pomodoro, comunque ottimo in entrambi i modi. Bravissima come sempre :) Se ti va passa a farmi visita, ne sarei contenta! :)

  3. Io lo preparo spesso per cena ma non sapevo che avesse questo nome:-)

  4. La mia mamma me lo preparava spesso…che bei ricordi…!!!
    E’ ottimo :)

  5. bellissima e facilissima idea! sperimentato ieri sera.. peccato mi siano usciti un po’ spessi… ma ottimi anche con sottilette..!!!

  6. ottimo ragazze. :)

    Valentina ho sfogliato il tuo blog, complimenti! :)

  7. Grazie, Elena! E’ un onore averti tra i miei lettori, ti seguo da tantissimo tempo e ti faccio i miei più sinceri complimenti :)

  8. Elena…mi viene da sorridere…:)in un altro blog di ricette ti copiano molto il modo di scrivere e sbagliano pure…we Mado’!!!!!:D

  9. quale blog? :D

  10. Ciao, girando tra i blog sono incappata in questa ricetta che descrivi senza glutine…. senza nessuna polemica desidero farti notare che le sottilette sono a rischio di glutine e lo sono anche la maggior parte degli affettati come il prosciutto cotto o il tacchino che descrivi. Purtroppo “senza glutine” non significa solo senza farina, ma anche senza tracce di contaminazione, e per certi prodotti come quelli che ti ho nominato la garanzia del senza glutine dev’essere scritta in etichetta o data dalla ditta che fa la scelta di mettere il suo prodotto sul prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia. Queste cose i celiaci ovviamente le sanno, ma una ricetta come la tua trovata in rete ad esempio da qualcuno che ha invitato a cena un celiaco e che decide di acquistare una qualunque sottiletta o un qualunque prosciutto cotto per eseguirla rischia di portare questa persona su una falsa strada e procurare dei danni al celiaco. Non so se hai pubblicato altre ricette etichettandole come “senza glutine” ma se così è ti invito a rivederle, ed a precisare che i prodotti a rischio (che forse non hai idea di quanti sono) devono essere garantiti o presenti sul prontuario AIC.
    Scusa se sono stata prolissa ma mi sembrava importante, molto importante informarti. Io ho un blog di ricette senza glutine e ci sto molto attenta.

    Il tuo blog è bellissimo, con ricette molto molto invitanti, ora me lo giro un po’ :)

  11. anna grazie, ti ho risposo anche via mail. io controllo sempre in questi casi sulla confezione che gli ingredienti non contengano tracce di glutine, ma giustamente è meglio specificarlo anche nelle ricette. correggerò quanto prima. :)

  12. scusate ma qnd chiudiamo la frittata dobbiamo toglierla dal fuoco e poi rimetterla??? ma non vi bruciateeeeee:)

  13. ale io lo faccio direttamente in padella per evitare che l’uovo crudo finisca ovunque (sono un po’ pasticciona :P ). se usi attrezzi col manico abbastanza lungo, non dovresti correre pericoli! :D

  14. le dosi che hai scritto sopra sono per 1 filoscio = 1 persona? :-D

  15. simona ne ho fatto uno solo da dividere a metà! facendone uno solo grande è piu’ facile da maneggiare. :)

  16. Ottima ricetta, soprattutto saporita, solo che al prosciutto cotto ho preferito quello crudo e il filoscio ha assunto un carattere più deciso. La rapidità di preparazione ne fa un piatto per chi rientra tardi dal lavoro, mantenendo al contempo gusto e sapore

  17. mi hai fatto venire voglia di prepararne uno! :)

Scrivi un commento e vota la ricetta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*