Arancini di riso

 

 

Gli arancini di riso (o come dicono in Sicilia, le arancine ) sono un piatto a base di riso con un ripieno di carne e piselli. Esistono diverse varianti degli arancini: alcuni mettono lo zafferano nel riso in cottura per dare un colore dorato, altri mettono un ripieno senza pomodoro, per una versione vegetariana c’è chi imbottisce gli arancini con verdure a formaggio. Questa è la mia versione degli arancini. :) Il timore di molte persone è che il riso non tenga e tenda a sfaldarsi: tutto falso! Usando un riso ricco di amido come il carnaroli o il roma e cuocendolo come un risotto, il pericolo non c’è. E’ inutile aggiungere uova o altro per addensare il tutto, otterreste solo un impasto semiliquido e pesante.

Io non ho avuto alcun problema con gli arancini di riso, anzi uno sì: riuscire a smettere di mangiarli. :D

Se volete potete sostituire la mozzarella nel ripieno degli arancini con provola o un altro formaggio filante. :)

Buon inizio di settimana a tutti! :)


difficoltà
cottura:
40 min
preparazione:
30 min
persone:
5

INGREDIENTI


Per il riso:
 500 g di riso carnaroli
 25 g di burro
 50 g di cipolla
 800 ml di brodo vegetale
 30 g di parmigiano grattugiato
 sale
 pepe

Per il ripieno degli arancini:
 300 g di carne macinata
 40 ml di olio extravergine d'oliva
 200 ml di passata di pomodoro
 50 g di cipolla
 50 ml di vino bianco
 100 g di piselli cotti
 150 g di mozzarella a cubetti
 30 g di parmigiano

Per la panatura degli arancini:
 1 uovo
 pangrattato q.b.
 olio di semi per friggere

Preparazione

Preparate il ripieno degli arancini. In una padella fate rosolare la cipolla con l’olio. Aggiungete la carne macinata.

 

Fatela rosolare 5 minuti e aggiungete il vino bianco. Quando sarà evaporato aggiungete la passata, il sale ed il pepe.

 

Fate cuocere dieci minuti e aggiungete i piselli.

 

Mescolate, spegnete e fate raffreddare.

Preparate il riso per gli arancini.

Rosolate la cipolla nel burro. Aggiungete il riso e fatelo tostare un paio di minuti, mescolando.

 

Aggiungete il sale ed il brodo (caldo!) un poco alla volta, aspettando che si sia assorbito prima di aggiungerne dell’altro.

 

Fate cuocere il riso secondo il tempo di cottura sulla confezione. Quando il riso è cotto (e ben asciutto!) aggiungete il parmigiano ed il pepe. Spegnete il fuoco.

 

Lasciate intiepidire il riso (non deve raffreddarsi del tutto!).

Inumidendovi le mani, prendete una porzione di riso (quanto ne entra in una mano!). Formate una palla e scavatene un po’.

 

Mettete il ripieno nell’arancino.

 

Chiudete l’arancino con un altro po’ di riso.

Lasciate raffreddare gli arancini.

Passate gli arancini nell’uovo sbattuto

 

e nel pangrattato.

 

Scaldate l’olio (non deve dinvetare bollentissimo, altrimenti gli arancini si bruciano fuori e restano freddi dentro!).

Immergetevi gli arancini di riso.

 

Cuocete gli arancini rigirandoli di tanto in tanto fino a che non avranno un colore bello dorato. Io ho fatto cuocere quasi 5 minuti ogni arancino. :)

Servite gli arancini. O le arancine! :D

 

 



Se ti è piaciuta la ricetta, scrivimi un commento o condividila su Facebook!
Se vuoi ricevere ricette nella tua email ogni settimana,
iscriviti alla Newsletter!

Diventa Fan della mia pagina Facebook per ricevere tutti i giorni le nuove ricette.



Condividi


Visitato 29887 volte.
Pubblicato da Elena Amatucci il 14 maggio 2012 alle 07:00

Categoria: Fritture, Piatti unici

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Attualmente sono presenti 37 commenti a "Arancini di riso"

(media voti:5 su 37 commenti)
  1. buonissimi io li adoro!!!

  2. Mamma mia che bontà!!! Peccato che la dieta non li permette!!
    Comunque grazie, io ho cominciato a cucinare guardando il tuo sito:)

    Adesso ho aperto un blog sulla dieta Dukan se vuoi dare un’occhiata ;)

  3. Uffa anche io sono a dieta ma ogni tanto ci si può concedere uno strappo e questi arancini sono favolosi!

  4. Ottima riproduzione della ricetta!!!! hanno un aspetto buonissimo
    qui in sicilia esistono veramente tante varianti come prosciutto e formaggio,con gli spinaci ecc. nella mia famiglia gli arancini prima si passano in una pastella fatta con acqua e farina poi nell’uovo e infine nel pangrattato.Complimenti!!!!

  5. gli arancini di riso sono spettacolari! ;)

  6. Che nostalgia! Le bellissime vacanze d’ottobre in Sicilia accompagnate da squisite arancine. Questa ricetta rispetta la tradizionale del trapanese, squisita!

  7. Adoro ogni tua ricetta :D
    perché non proponi una rivisitazione degli arancini in versione vegetariana?
    ( io mangio tutto ma sono una patita delle verdure :P )

  8. grazie gabriella. :)

    serena: sono gia’ in programma. ;)

  9. Alt…sono siciliano di catania nella ricetta ci sono 2 errori..
    1 ) gli arancini In sicilia si chiamano arancinu nella sicilia est catania taormina siracusa …a palermo arancina la differenza non sta solo nel nome ma nella forma l’arancino e’ a punta e credetemi non e’ facile chiuderli la forma ricorda l’etna infatti dopo il primo morso nella punta vedrete un vulcano fumante…a palermo l’arancina e’ tonda
    2) il ragu’ deve essere fatto categoricamente ore e pre prima meglio il giorno prima…e cosa importantissima il riso nn aspettate il tempo di cottura ma scolatelo prima deve essere un po’ crudo e stendetelo in un piano per evitare che cuocia lo stesso…se nn fate cosi mentre cercherete di chiuderlo si spacchera’ e vi verra’ difficile richiuderlo
    Detto cio’ buon arancinu a tutti

  10. ciao ELENA ho tirato fuori qualche tua ricetta ho fatto il tuo cheesecake
    buonissimo girando ho trovato la ricetta delle arancine io sono un rosticcere ti svelo un segreto il riso si cuoce un kl. di riso e2 ,200 ml di acqua si gira 4 /5 volte durante la cottura x il resto ci sei un saluto ciaoooo

  11. grazie. :D

  12. Ottimi! Voglio però provare con una variante sul riso: aggiungere lo zafferano o un po’ di salsa; mi è’ sembrato un po’ asciutto e poco saporito.

  13. prova pure e fammi sapere! :)

  14. Sempre con un tocco in più.Grazie! Ti ho linkato sul mio blog.

  15. grazie mille franca. :)

  16. stasera provero ha farli questi benedetti arancini di riso
    spriamo che siano buoni

  17. fammi sapere. :)

  18. No quello descritto non è il vero piatto siciliano.
    Le arancine come dice il signore di Catania, si chiamano così a Palermo e parte occidentale della sicilia, mentre a Catania sono gli arancini, e a Palermo sono rotonde a Catania a forma di pera.
    Poi non c’è mozzarella nelle arancine (io sono della Sicilia occidentale), e il ragù è fittissimo, tutta carne e pochissimo sugo e va fatto qualche giorno prima, così come l’arancina va preparata il giorno prima di friggerla, e fatta riposare una notte in frigo, allora non se ne romperà neppure una. Meglio se fritta nella friggitrice, ma se non se ne possiede una, basta una pentola alta e piena di olio (io uso il friol o il cuore, ma chi crede può usare l’olio extravergine, per me dà un sapore troppo forte), si mettono poche alla volta dentro l’olio bollente ma non fumoso, e quando sono dorate si tirano fuori senza toccarle mentre friggono. Buon arancino, io li faccio ogni anno per la fine dell’anno e le porto in ufficio per il mio onomastico, 14 marzo Santa Matilde ( da anni mi aspettano a braccia aperte, mi hanno regalato fiori e piante meravigliose, per quanto sono tutti innamorati dei miei arancini) BUON APPETITO A TUTTI.

  19. matilde ti ringrazio per tutte le delucidazioni! quello in foto è l’arancino che si mangia qui a napoli. :)

  20. molto chiara e semplice.hai fatto di una ricetta dall’approccio difficile una semplice e gustosissima preparazione. E con le sequenze delle foto l’hai resa invitante e di facile preparazione.grazie

  21. sei stato bravissimo, hai fatto di una ricetta di difficile approccio una preparazione semplice e gustosissima. aiutandoci con le foto la rendono ancora più invitante e facile da fare. grazie

  22. grazie silvana! :)

  23. In Sicilia si dice arancinu, con la “u”. Arancina si usa solo a Palermo ed è la versione in italiano di arancinu, traducendolo al femminile, in quanto proveniente dall’arancia. L’errore però è che il termine viene dal latino medioevale arancium, che è al maschile, dunque in italiano va scritto e detto comunque arancino, con la o. In Siciliano si chiama arancinu, come scritto nei dizionari siciliano-italiano redatti dai migliori linguisti ottocenteschi.

  24. secondo me gli arancini sono troppo buoni e ogni voltA che li mangio mi faccio troppo male…….sono golosissima :-)

  25. li amo troppo. :D

  26. io le arancine le faccio con lo zafferano nel riso! (me lo ha detto mia nonna che è siciliana e che li fa stra mega buoniiii!!!):) e per chi è a dieta potete farle anche al forno che sono più leggere! io le adoooooro!!! :)

  27. anche io! :D

  28. veramente buonissimi!!!!!!
    complimenti per la chiarezza delle ricette….buona!

  29. grazie angela! :)

  30. è buonissimoooooooooooooooooo

  31. :)

  32. scusa una domanda ma… si puo anche non mettere la carne? O_o

  33. grazie camilla! sìsì, puoi farcirli come preferisci! :)

  34. ciao ho seguito la tua ricetta solo che ho fatto alcuni cambiamenti ma del resto tutto perfetto complimenti veramente una brava cuoca

  35. grazie mille eleonora. :)

  36. ….ma manca lo zafferano… Il riso degli arancini non è bianco, e’ giallo come lo zafferano…

  37. ciao elisabetta, li ho fatti come si fanno qui a napoli, dove di solito il riso è bello bianco! :)

Scrivi un commento e vota la ricetta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*