Falafel

Difficoltà:
Cottura:
10 min
Preparazione:
30 min
Per:
10
persone

I falafel sono polpette di ceci arabe, molto speziate e saporite. Ieri io la mia amica Enza abbiamo passato l’intera giornata a cucinare, preparando una cena vegetariana e senza glutine e per avere una serie di ricette da poter mettere  sui nostri rispettivi blog. :) La prima di queste è è per l’appunto la ricetta dei falafel. :)

Abbiamo preparato i falafel servendoli con un’insalata mista, volendo potete servirli con dello tzatziki: ancora più gustosi! :)

Mi raccomando: non usate ceci precotti cotti in barattolo, altrimenti la consistenza dei falafel ne ristentirà! :)

 

Ingredienti per falafel

500 g di ceci secchi
50 g di cipolla
50 g di prezzemolo
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di coriandolo
sale
pepe
olio di semi per friggere

Come fare falafel

Mettete i ceci in ammollo per almeno 24 ore in acqua. Devono essere sempre ben coperti d’acqua, quindi ogni tanto andate a controllare che non l’abbiano assorbita tutta!

In una terrina mettete tutti gli ingredienti dei felafel: i ceci, la cipolla, l’aglio, le erbe, le spezie ed il sale.

A questo punto, a meno che non abbiate un frullatore super potente, frullate il composto dei falafel una piccola quantità per volta.

Fate riposare il composto dei falafel in frigo per un’ora.

Se risultasse troppo morbido, potete aggiungere qualche cucchiaio di farina (per la versione senza glutine ovviamente, usate farina senza glutine!). Noi ne abbiamo aggiunti 4 cucchiai. :)

Date la forma ai falafel.

Scaldate l’olio e friggete i vostri falafel fino ad avere un colore bruno.

Asciugate l’olio in eccesso e servite i falafel su una bella insalata! :)

 

 

Se cercate altre ricette vegetariane, potete dare un’occhiata al sito di enza: la frittata è fatta. :)

Come conservare

Si conserva per 1 giorno ben chiuso in frigo. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:27

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP