Pasta e patate con la provola

Difficoltà:
Cottura:
45 min
Preparazione:
15 min
Per:
4
persone

 

La pasta e patate è tra i piatti semplici che preferisco (amando a dismisura le patate! :D). Qualche piccolo accorgimento trasformerà una semplice pasta e patate in un piatto veramente gustoso!

Una variante della pasta e patate è la pasta e patate con la provola. Potete aggiungerla a fine cottura oppure, se riuscite a calcolare bene la cottura della pasta e riuscite a farla venire bella asciutta, potete mettere la pasta e patate in forno cospargendola di provola e parmigiano, ottenendo una crosticina saporitissima!

Inoltre, anche se la ricetta napoletana non lo prevede, io ci ho aggiunto un po’ di rosmarino, ma non lo annovero nemmeno tra gli ingredienti per non essere fustigata. 😀

A me piace molto molto patatosa, quindi non vi impressionate. 😀

Ingredienti

500 g di patate
30 ml di passata di pomodoro
100 g di carote
100 g di cipolla
100 g di sedano
280 g di pasta
150 g di provola
sale
pepe
olio extravergine d'oliva
100 g di scorza di parmigiano
50 g di parmigiano grattugiato

Preparazione

In una pentola far soffriggere cipolla, carote e sedano tritati.

Aggiungere le patate (qui io ci ho messo il rosmarino :) ).

Far rosolare per qualche minuto. Aggiungere l’acqua, la passata di pomdoro ed il sale.

Far cuocere una quindicina di minuti, quindi schiacciare qualche patata.

Far cuocere per mezz’ora(o fino a che le patate non risulteranno morbide, dipende da quanto grandi avete fatto i cubetti :D).

Aggiungere la pasta.

Un minuto prima che sia cotta, aggiungere le scorzette di parmigiano a cubetti, la provola tagliata a cubetti, il parmigiano grattugiato ed il pepe.

Mescolare e servire nei piatti.

Et voilà.

 

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 14:03

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 19 commenti a "Pasta e patate con la provola"

(media voti:4 su 19 commenti)
  1. grazie mille marisa! :) :)

  2. ciao!!

    ho scoperto il tuo sito dopo aver visto la puntata di antichi sapori e devo dire che ho gia’ a fare la ricetta dei crocche’ di paccheri, che in famiglia ho ribattezzato “macaron napolitain”e la ricetta dei muffin con le zucchine.Tutto riuscitissimo e buonissimo!!!
    brava brava brava!!!!

  3. sì massimiliano, va messa cruda! :) grazie. :)

  4. Scusate l’ignoranza, ma la pasta va messa cruda vero? scusate ancora e complimenti per le tue ricette che mi fanno fare dei gran figuroni a casa! =)

  5. molto semplice veloce e molto buona.complimenti

  6. Lucia devi arrivare a coprirle! :)

  7. Ciao!
    ho scoperto il tuo sito ieri (dalla svizzera) e tutto mi sembra molto buono!
    per questa ricetta ho una domanda: quanta acqua si deve mettere con le patate?
    grazie! non vedo l’ora di provare una delle tue ricette!

  8. al locale dove lavoro la facciamo più o meno così! 😀

  9. Molto buona, ma vorrei proporti UNA MIA VARIANTE:
    il segreto per un ottima pasta e patate è metterci due cucchiai e mezzo di olio d’oliva per 3-4 patate di media grandezza, sminuzzare mezza cipolla (io adoro la cipolla e ce la metto tutta, ben tritata! Dà un sapore stupendo alla fine. Quindi se ami la cipolla mettine una piccola intera. Più cipolla fai soffriggere più rendi le patate meno bollite di sapore) e mettici i cubetti di pancetta o la cotenna, o tutte e due le cose, se ti piace che si senta bene il sapore di prosciutto. Quindi, lasciare a soffriggere olio, cipolla e pancetta/cotenna, dopodichè non appena la cipolla è dorata, aggiungere le patate tagliate in pezzi abbastanza piccoli (3cm circa) e lasciarle cuocere nell’olio a fiamma medio bassa per 5 minuti, girarle continuamente per non farle attaccare al fondo. Poi non appena le patate saranno lievemente ammorbidite (non devono arrostire!) mettere un bicchiere e mezzo d’acqua (il necessario che serve per affondare totalmente le patate nell’acqua, l’acqua deve essere appena appena sopra le patate immerse) e farle cuocere in quell’acqua fino al totale assorbimento, in tal modo verranno belle morbide per assicurare l’effetto “cremoso” e compatto finale e permettere alle patate di assorbire il sapore della pancetta e della cipolla. Non appena sono diventate cremose (devi girarle spesso, io di solito non le faccio cremare totalmente, mi piace che ci sia qualche cubetto di patata) puoi decidere se farle ancora più cremose, quindi aggiungere ad occhio un altro po’ d’acqua, oppure se aggiungere direttamente l’acqua per la pasta, sempre lì dove c’è la crema di patate e le patate. Per la cottura, ti consiglio il mio metodo che aiuta sempre a mantenere il sapore del cibo senza che l’acqua dia quel retrogusto di “bollito”, metti poca acqua, in modo che quando butti la pasta, la pasta fuoriesca dall’acqua appena appena. Quindi più pasta che acqua e gira una tantum in modo da immergere nell’acqua anche la pasta che fuoriesce da essa, piano piano la pasta si affloscerà e quindi sarà perfettamente immersa nella crema di patate e pronta da mangiare, vedrai che la pasta verrà cremosa e si cuocerà senza problemi. Poi aggiungici parmiggiano e mozzarella o galbanino o sottiletta e gira ben bene. Puoi mangiarla così, oppure continuare in questo modo: Prendi un contenitore (volgarmente lo chiamiamo “ruoto” :D) che possa andare in forno, tipo quello dove si fanno le lasagne, metti la pasta e patate dentro, mettici qualche fetta di mozzarella/formaggio/sottiletta in superfice, (anche la panna e la besciamella vanno bene) altra spolverata di parmiggiano ed il pangrattato. Inforna per una 15ina di minuti, il tempo che si faccia ben croccante sopra. E servire.
    Ti assicuro che fatta in questo modo ti farà leccare i baffi! Mettere le verdure e gli aromi nella pasta e patate, le danno un sapore da minestrone. Invece cotta in questo modo senti il sapore del prosciutto che misto al sapore delle patate è sublime!
    Sembra “troppo saporita” ma ti assicuro che quando la mangi i sapori si sposano perfettamente, non è così carica di sapori come si può pensare! Ho un bambino che è viziatissimo col cibo e conosco anche altre persone che hanno gusti complicati, ti assicuro che con questo piatto metto sempre d’accordo tutti.

    Questo tipo di cottura (tranne la parte dove si inforna) te la suggerisco tale e quale per (l’unica cosa che cambia è che in alcuni va l’aglio ed in altri la cipolla): pasta e cavoli (annulla il sapore disgustoso dei cavoli e li rende buonissimi grazie anche al formaggio, va messo l’aglio), pasta e piselli (il top! falli cremare bene come le patate, nel senso che il loro sugo deve essere bello cremoso non i piselli in sè, qui va la cipolla), pasta e fagioli (solo che qui devi aggiungere anche i pomodorini a soffriggere e va messo l’aglio), pasta con i broccoli (con aglio no cipolla).

    Spero ti piaccia la mia ricetta e che sia comprensibile, sai com’è l’orario gioca brutti scherzi. Se ti piace come variante, puoi scriverci una ricetta senza problemi. :)
    Baci

  10. IO GIA’ LA SO FARE PERO’ NON METTO IL ROSMARINO, PERCHE’ DOPO NON SI HA IL GUSTO DEL FORMAGGIO E PROVOLA , MENTRE SI SENTE IL ROSMARINO.

  11. grazie a tutti. 😀

    terry, nonostante il caldo mi hai fatto venire voglia. :°

  12. Personalmente l’ho fatta nei tianielli per gli gnocchi, imburrandoli prima e foderandoli col pan grattato. Nel tianiello pasta patate e provola, ricoperti con pan grattato e tanto parmigiano e quindi gratinandoli al forno. Il commento di mio suocero: so megl re gnocc!

  13. L’ho preparata a mio padre che me la chiedeva da tempo e ne è rimasto soddisfatto… grazie 1000.

  14. ottima

  15. Sono tornato dopo diversi mesi di esperienze lavorative negli United States of America ed ho vissuto un’esperienza formativa/umana di dimensioni incredibili. Sarò lieto di condividere alcuni commenti con voi qualora mi voleste fare anche delle domande.

    L’aria americana è ben diversa dalla nostra e, lungi da me l’essere americaneggiante, la realtà si è dimostrata essere meno cruda di quella che pensavo.

    Resta positivo il mio giudizio sulla cucina italiana e sul presente sito.

    Proverò questa ricetta ricca di sapori della nostra terra e della dimenticata sobrietà in occasione della vigilia in cui molti dei nostri parenti (anche emigrati) convergono sulla bella Ancona.

    Anche la cucina marchigiana risulta essere ricca di ricette, come verificato in quel di Cigago dove ho avuto la possibilità di pranzare in un ristorante gestito da miei paesani.

    Colgo l’occasione per ugurare a tutti gli utenti una lieta festività Natalizia.

    Con gratituidine.
    Vostro Aldo Frova
    aldofrova@hotmail.it

  16. preparata ieri! ottimissima!!!!

    http://www.appuntidivita.com

  17. Da svenimentoooooooooooooooooooooooo

  18. provolosa più che altro. 😀

  19. 😛 ma che bella formaggiosa!
    aspetto con ansia anche le ricette dolci.. un baciotto!

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP