Chiacchiere

Difficoltà:
Cottura:
10 min
Preparazione:
30 min
Per:
10
persone

Le chiacchiere sono un dolce fritto e ricoperto di zucchero a velo che si prepara per Carnevale. A seconda delle zone può assumere nomi diversi, come bugie, cenci, frappe e via dicendo. :) Vengono generalmente accompagnate con il sanguinaccio o sancremaccio, altro dolce tipico di Carnevale. 

Potete preparare le chiacchiere anche qualche giorno prima di carnevale. A casa mia di solito le preparo due volte perchè puntualmente arrivati a Carnevale tutte quelle che ho preparato sono già finite. 😀

Per una versione piu’ leggera potete preparare anche le chiacchiere al forno. Potete dare un’occhiata a tutte le ricette di carnevale presenti sul sito e decidere cosa preparare per questo giorno di festa. :)

 

Ingredienti per chiacchiere

400 g di farina
80 g di zucchero
2 uova
50 g di burro fuso
30 ml di limoncello o vino bianco
buccia d'arancia grattugiata
1 pizzico di sale
zucchero a velo
olio di semi per friggere

Come fare chiacchiere

Disporre la farina a fontana e mettere al centro le uova, il sale, lo zucchero, il burro fuso, il limoncello (o il vino bianco) e la buccia d’arancia.

Iniziate a lavorare l’impasto per le chiacchiere fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgere con la pellicola e lasciare riposare per mezz’ora.

Stendere l’impasto su un piano infarinato

e tagliare le chiacchiere a rettangoli usando un tagliapasta di quelli ondulati, che si usano per i ravioli o anche con un tagliapizza. :)

Praticate un taglietto al centro delle chiacchiere.

Scaldate l’olio (deve essere abbondante). Metteteci dentro una pallina di impasto, quando inizia a friggere, potete cuocere le chiacchiere, poche alla volta.

Rigiratele a metà cottura. Quando saranno ben dorate, toglietele ed asciugate l’olio in eccesso.

Lasciar raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

 

 

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 16:14

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP