Torrone dei morti

Difficoltà:
Cottura:
Senza cottura
Preparazione:
50 min
Per:
15
persone

Il primo novembre a Napoli c’è l’usanza di fare il torrone dei morti (detto anche torrone del primo novembre). Si tratta di un torrone morbido a base di cioccolato che si trova in tantissime varianti, le più gettonate sono alla nocciola e alla gianduja. Io ne ho preparato uno bigusto, alla mandorla e rocher. 😀

Lavorando in un negozio di articoli da pasticceria, ho avuto occasione di trovare tutti gli ingredienti oltre che la ricetta (che non è mia, ma di Teresa, la proprietaria del negozio [ciao Terry! :D]). Per preparare il torrone dei morti.

C’è chi invece della crema alba (non facilissima da trovare) utilizza la nutella.

Ma passiamo alla preparazione del torrone del primo novembre. 😉

 

Ingredienti per torrone dei morti

Come fare torrone dei morti

Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria.

Versarlo in più riprese nello stampo, aspettando ogni volta che si sia asciugato. In questo modo lo spessore sarà uniforme ed il torrone dei morti non si spaccherà. :)

Bisogna inoltre pulire bene il bordo, in modo che possa passare l’aria tra il cioccolato e lo stampo, così da farlo staccare senza difficoltà.

Sciogliere 200g di cioccolato bianco a bagnomaria.

Aggiungere 100g di pasta alba e mescolare.

Aggiungere la pasta alla mandorla,

mescolare bene, togliere dal fuoco ed aggiungere la granella di mandorle.

Mescolare e versare il contenuto nello stampo del torrone dei morti.

Mettere in frigo fino a che non si sarà solidificato.

Ripetere l’operazione con il gusto a rocher, ossia:

sciogliere il cioccolato bianco rimanente a bagnomaria, aggiungere 100g di crema alba e poi la pasta al rocher.

Togliere dal fuoco ed aggiungere la granella di nocciole.

Mescolare e versare nello stampo.

Mettere il torrone dei morti in frigo un paio d’ore e capovolgere in un piatto.

Tagliare il torrone morbido a fette e servire. 😀

 

 

 

 

Se volete fare un unico gusto, basterà sciogliere tutti i 400g di cioccolato bianco, aggiungere tutti i 200g di crema alba, 200g di essenza che si preferisce e 200g di frutta secca (a secondo del gusto che s’è scelto).

Un ultimo consiglio: il cioccolato va sciolto a massimo 40° di temperatura. Se non avete un termometro, basterà non far bollire l’acqua del bagnomaria. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 14:59

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP