Melanzane a funghetto

Difficoltà:
Cottura:
20 min
Preparazione:
20 min
Per:
4
persone

Le melanzane a funghetto sono senza dubbio il mio contorno preferito, insieme alle patate al forno. Malgrado il nome, i funghi non c’entrano niente. 😀 Si tratta di melanzane a cubetti fritte e poi insaporite con un filetto di pomodoro e basilico.

Il periodo migliore per preparare questo contorno è senza dubbio l’estate, quando le melanzane sono di stagione, hanno piu’ sapore e assorbono meno olio.

Potete usare le melanzane a funghetto per preparare un’ottima pasta alla siciliana, delle bruschette, delle torte salate e i ripieni di tanti altri piatti, come degli arancini di riso o dei paninetti farciti. :)

Ingredienti per le melanzane a funghetto

700 g di melanzane
sale grosso
sale fino
aglio
olio di semi per friggere
olio extravergine d'oliva
600 g di pomodorini
basilico

Come fare le melanzane a funghetto

Lavate le melanzane e tagliatele a cubetti di circa 2 cm di lato.

Mescolarle con una manciata di sale grosso e metterle in un colapasta con un piatto sopra ed un peso. Lasciarle così per una mezz’ora.

Sciacquarle, strizzarle. Rosolate uno spicchio d’aglio e friggete le melanzane.

Cuocetele circa 5 minuti. Mettete le melanzane su carta assorbente e salatele.

Nel frattempo in una padella fare soffriggere uno spicchio d’aglio con l’olio extravergine d’oliva. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà con un po’ di sale.

Fate cuocere una decina di minuti. Aggiungete le melanzane fritte.

Fate insaporire un paio di minuti. Spegnete ed aggiungete il basilico. Ed ecco le mie melanzane a funghetto. :)

 

 

 

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 19:58

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP